L'assedio di Parigi

La Commune de Paris. Martedì, 14 marzo 1871. Anche oggi qualche antefatto per delineare il quadro degli avvenimenti futuri.

L’assedio di Parigi da parte dei prussiani, durante la guerra del 1870-1871, diede origine a una grande carestia. Le comunicazioni con l'esterno erano state completamente interrotte, la carne si era esaurita rapidamente. Così, di giorno in giorno, il pane e tutto il resto.

Gli abitanti di Parigi dovettero quindi ricorrere alla carne di gatti, cani, topi e cavalli. Ma anche quando queste carni scarseggiavano, con l'avvicinarsi del Natale 1870, fu il turno degli animali dello zoo. Per esempio i due elefanti del Jardin d'Acclimatation, Castore e Polluce, sono stati massacrati alla fine di dicembre per essere venduti nelle macellerie e serviti nei ristoranti più importanti.

Ecco, ad esempio, il menu di un ristorante parigino per il 25 dicembre 1870, che offre tra gli altri: asino, elefante, cammello, canguro, orso, lupo e antilope, oltre a un appetitoso "Gatto affiancato da topi". ..

Il popolo, i poveri e gli artigiani non avevano diritto a queste "prelibatezze". Vivendo nelle zone povere dovevano accontentarsi al massimo di topi, tutti uguali venduti a 3 franchi ciascuno.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti