Il Monte di pietà

La Commune de Paris. Sabato 6 maggio 1871. Un decreto della Commune de Paris autorizza la restituzione gratuita degli oggetti depositati al Monte di Pietà che hanno un valore inferiore ai 20 franchi.

Il Monte di Pietà è una istituzione privata basata su azionisti, con più di venti sedi in Parigi, e produce ingenti guadagni. L’istituzione contribuisce al finanziamento dell’assistenza pubblica, ma in realtà è una speculazione lucrosa alle spalle proprio degli indigenti. Chi ha necessità di soldi porta un oggetto, che ad esempio vale 10 franchi, lo lascia in pegno e riceve 1 o 2 franchi. Poi entro un certo tempo potrà riscattarlo pagando un interesse che va dal 12% al 15%. Se non lo riscatta in tempo il suo oggetto sarà venduto.

Nel precedente freddissimo inverno, durante assedio prussiano di Parigi, ottantamila coperte erano bloccate ai monti di pietà, assieme a un altro milione di oggetti. I prestiti annuali sono un milione e mezzo, di cui un milione, i due terzi, sono prestiti tra i 3 e i 10 franchi.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti