Riconoscimento dei caduti

La Commune de Paris. Domenica 9 aprile 1871. Le operazioni belliche, i tentativi di sortita da Parigi della Guardia nazionale non sono positive per la Commune. Intanto aumentano i feriti e i caduti in combattimento. Per questo motivo oggi vengono presi provvedimenti per facilitare il riconoscimento dei caduti da parte dei parenti. Viene approvato questo apposito decreto:

Articolo 1. Tutte le informazioni riguardanti le guardie nazionali morte o ferite la cui identità sarà accertata, all'interno o all'esterno di Parigi, saranno inviate all'Hôtel de Ville, all'ufficio centrale dei servizi di intelligence.

Art. 2. Le guardie nazionali la cui identità non è stata accertata saranno inviate all'Hôtel-Dieu. Le famiglie potranno riconoscerli lì. Le identità trovate in questo modo verranno comunicate all'ufficio informazioni centrale presso il municipio.

Art. 3. I morti non riconosciuti saranno fotografati nei luoghi sopra indicati, dove verranno depositati. Queste fotografie, con un numero di serie corrispondente agli effetti del defunto e della bara, verranno inviate all'ufficio informazioni centrale del Comune.

Art. 4. Tutti i morti riconosciuti riportati a Parigi e quelli non riconosciuti saranno sepolti a spese del Comune, nel cimitero di Père-Lachaise, in un luogo designato a tal fine. A meno che non ci siano reclami da parte delle famiglie, l'ufficio centrale di informazioni del municipio è responsabile dell'esecuzione di questo articolo.



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti