Riorganizzazione delle truppe della Guardia Nazionale della Commune de Paris

La Commune de Paris. Venerdì 28 aprile 1871. Per la Commune le cose non vanno bene nei combattimenti contro l’esercito di Versailles. Leggiamo sul Journal Officiel: “la difesa di Fort d'Issy è eroica. Il forte è letteralmente ricoperto di proiettili. Mentre ero a Fort Vanves, ho assistito a un feroce combattimento di moschetti con i versagliesi. È durato tre quarti d'ora.Meudon è in fiamme. Gli attacchi hanno avuto luogo a Clamart, Asnières, les Moulineaux, Neuilly”. Il forte di Issy è in grave affanno e pericolo, il disordine, è evidente, regna nell’organizzazione della difesa: mancano informazioni certe dello stato dell'esercito, dell'artiglieria, ci sono defezioni nella Guardia Nazionale. Viene presa la decisione di riorganizzare le truppe della Guardia Nazionale, che difendono Parigi e la sua Commune, come possiamo vedere nel manifesto pubblicato.

Considerando la gravità delle circostanze e la necessità di prendere tempestivamente le misure più radicali ed energiche tra i dirigenti della Commune inizia un dibattito sull’opportunità di creare un Comitato di Salute pubblica ristretto a cui affidare tutti i poteri. Si esprimono pareri favorevoli e contrari.




2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti