Scuola e cultura

Aggiornamento: ott 12

La Commune de Paris. Venerdì 12 maggio. Oggi viene affisso il manifesto che annuncia la Scuola professionale d’arte industriale per le ragazze con lo scopo di completare la loro istruzione scientifica e letteraria affiancando dei corsi pratici. Il manifesto è firmato dal membro della Commune Édouard Vaillant. Come delegato all’insegnamento uno dei suoi primi atti è stato quello di invitare insegnanti, studenti, genitori di studenti a formare commissioni spontanee per discutere tutti i problemi dell'educazione e formulare proposte al riguardo.

Collegando arte e istruzione ha affermato che “i teatri dovrebbero essere considerati soprattutto grandi istituti scolastici; e, in una Repubblica, devono essere proprio questo”. Senza mirare al controllo statale della cultura (“Ovviamente, non vogliamo avere arte dello stato!”), Vaillant ha cercato di combattere la commercializzazione dello spettacolo. La sua seconda proposta era quindi a favore dell'autogestione dei teatri da parte degli artisti: "Nelle arti lo sfruttamento è forse più terribile che nelle officine e tutti i teatri vengono sfruttati, dall'alto verso il basso."



1 visualizzazione0 commenti